• side-navigation-widget

Fotografica: Krien Clevis, 26.03.2018

La Via Appia Antica

La Via Appia Antica fu la prima strada romana antica mai costruita. Fu chiamata la "Regina delle strade" e si estendeva da Roma alla città portuale di Brundisium nel sud Italia (moderna Brindisi). Durante tutta la durata dell'impero romano, rimase una delle vie più importanti di trasporto e comunicazione dell'intera rete stradale. Un tratto di centinaia di chilometri attraverso la campagna, su per le colline laviche, oltre le paludi e attraverso la roccia: un capolavoro unico e autentico di ingegneria romana. Dalla sua origine nel 312 AC a oggi, la Via Appia Antica ha sofferto considerevole decadimento e la maggior parte della strada è in gran parte scomparsa . Il primo tratto di strada nella Roma suburbana è uno dei meglio conservati : undici miglia romane di questo tratto fanno parte del cosiddetto Parco Regionale dell'Appia Antica, un parco aperto nel 1988. Dal quarto al nono miglio, la strada è oggi uno spazio verde e romantico con cipressi, pini e rovine semi distrutte e apparentemente abbandonate nel paesaggio.

In Exploded View prenderemo una posizione critica su come questa strada e questo paesaggio siano stati appropriati attraverso i secoli e sono stati costruiti come patrimonio. Nel fare ciò riveleremo come le rivendicazioni, gli usi e i significati locali hanno interagito con quelli nazionali (ad esempio la Via Appia come monumento nazionale, il Parco come riserva ambientale) e quelli internazionali (la costruzione di un ideale romantico che attrae grandi turisti e viaggiatori dal 17 ° secolo) nel tempo. Di fatto, mentre il paesaggio storico della Via Appia Antica è comunemente pensato per rappresentare un accumulo di una storia millenaria, speriamo di dimostrare che gran parte di questo paesaggio è stato creato abbastanza recentemente. In tal modo, opereremo sotto gli auspici del team multidisciplinare del Parco Regionale dell'Appia Antica, partner del progetto che fornisce tutti i servizi necessari, dalle conoscenze specialistiche su archeologia, storia, architettura del paesaggio e ambiente all'uso della sede del Parco, la Ex-Cartiera Latina.

La sede del parco, l'Ex-Cartiera Latina, ha sede in una ex cartiera. Questo centro polifunzionale di servizi e ospitalità è rappresentato da archeologi, architetti paesaggisti, biologi, botanici, ecc. Vedi: http://www.parcoappiaantica.it/home/